IL MUSEO DEL GIOCATTOLO DI CANNETO

Carissime e carissimi tutti,

finalmente trovo un po' di tempo per caricare le bellissime immagini che ho ricevuto da Graziella!
Queste sono quelle da lei scattate all'interno del Museo del giocattolo  Giulio Superti Furga di Canneto, riaperto al pubblico dopo anni di restauro.

Qui c'è un po' tutta la storia del giocattolo e sicuramente tanti di voi riconosceranno qualche balocco dell'infanzia, oltre naturalmente le nostre amiche Furga.

Per chi volesse visitarlo il Museo è aperto nei seguenti orari a Canneto sull'Oglio (MN)


Museo Civico – Collezione del Giocattolo

Superti Furga”. Canneto sull' Oglio (Mn). 

Giorni e orari di apertura:

Novembre – Marzo. Sabato 14.30-18.30.


Godiamoci intanto le belle foto di Gabriella, che ringrazio di cuore.

















































Che meraviglia! Questo è il vero Paese dei balocchi.....

Ciao a tutti e a domani, con le foto della borsa scambio!

Un abbraccione, Anna



7 commenti:

  1. Ciao a tutti voi del blog!!!Ogni tanto passo di qui a leggere le novita',parlare di bambole mi da' serenita' e mi fa un po' tornare alla mia infanzia!Sono stata a Canneto per la prima volta quest'anno e....che bellooooo!Stupendo anche il museo,ho fatto tantissime foto!
    Mi devo dare pero' un freno riguardo le Esse,in un anno e mezzo che ho cominciato a collezionarle ne ho gia' una quindicina ma sono troppo belle,se costassero meno.....che passione dispendiosa!
    Una buona giornata e saluti!
    (Ciao Francesco!)
    P.S.Anna grazie per il tuo blog!

    RispondiElimina
  2. Grazie a te cara Linda per aver condiviso con noi la tua passione furghesca. Complimenti per la collezione! Continua a seguirci, un caro saluto. Anna

    RispondiElimina
  3. Grazie mille Anna e Graziella per queste interessanti foto, bellissimi giochi e bambole, pensavo però che alle nostre amate Esse avessero dedicato un pochino più di spazio, considerato il successo che hanno avuto ed hanno ancora oggi in tutto il mondo. Manca Simona e ci sarebbe stata bene anche la Cenerentola...
    Buona giornata a tutti
    P.S. che vestito è quello a fiori indossato da Susanna?

    RispondiElimina
  4. ECCOMI QUI! wwoewww UN GRAZIE GRANDE a GRAZIELLA per il bellissimooo REPORTAGE! wiooowwweew!
    ...davero ho scoperto di avere altre cose della furga a casa ( giocattoli di mia mamma) e vedendoli nelle foto del museo li ho riconosciuti! anche le papere di legno con le ruote degli anni 70 che ho io!!!
    ...woeww proprio il paesee dei balocchi! ci manca solo pinocchio di persona!!
    UN GRAZIE Grande ad ANNA per aver postato le foto FAVOLOSE!!!
    ...sapete? ho la testa di gesso della Susanna!e di ANDREA! che mi ha venduto il commerciante che aveva tutta la serie delle teste di gesso! ....wooewwww!!
    ...ancora congratulations Graziella!
    Ciao LINDA scrivimi alal mia mail privata ( io ho perso la tua !!) SIGH!!!!!!
    ...un salutone a tutti Francesco!!!!

    RispondiElimina
  5. Bravo pour le magnifique reportage photo très très intéressant! Merci beaucoup!

    RispondiElimina
  6. Donatella di Roma7 novembre 2013 09:27

    Che meraviglia delle meraviglie!!!! Sono stata a Canneto 4 anni fa, ancora non era stato restaurato. Dalle foto (brava e grazie alla Graziella!), vedo che è più luminoso. Magnifiche le bacheche, da incanto !!!! Bacioni a tutti !!!!!
    Dona

    RispondiElimina
  7. Sono stata anche io molti anni fa, quando collaboravo alla rivista 'Viaggio in Italia' dell'Enit e ho scritto un articolo su questo museo che mi ha incantata, anche perché mi ricordava la mia infanzia e la mia bambola prediletta che era una Furga. Quando spari' dalla mia vita mi provoco' un dolore grandissimo, il primo grande dolore della mia infanzia. Ricordo di aver avuto uno scambio epistolare con una impiegata del museo ch si ricordava anche del mio cane Lucio, più tardi comprai per mia figlia le bambole Andrea e Poldina che ho tenuto fino a poco tempo fa e che ho regalato al Museo dei Giocattoli La Memoria Giocosa di Roma. Anni fa ho vinto un premio di teatro per l'opera teatrale 'Il pianeta dei vecchi giocattoli' datomi dal concorso per il teatro ragazzi Giacomo Bardesono di San Giorgio Canavese, opera teatrale che avevo realizzao a scuola con i miei alunni. L'opera teatrale è diventata un rmanzo che racconta come un ragazzo di borgata incontra uno strano ometto che raccoglie i giocattoli e li aggiusta per spedirli dove? In un meraviglioso pianeta dove i giocattoli abbandonati rivivono un vita autonoma e raccontano la loro storia. Il libro sta per esserlo pubblicato e mi picerebbe presentarlo a Canneto sull'Oglio. Spero di poter tornare, saluti a tutti Maria Luigia Ronco Valenti Roma EUR

    RispondiElimina

TRANSLATE