UNO SCENARIO TRISTE

Non è che ho dimenticato il blog.....


E' che mi risulta un po' difficile scrivere di cose lievi in questi brutti momenti.... il terremoto in Giappone; adesso anche la guerra in Libia, sì perchè di nuova guerra si tratta parliamoci chiaro. E la faccenda del nucleare sì/nucleare no che riaffiora dopo l'esplosione della centrale di Fukushima....

So che ci siete tutte e che continuate a collegarvi al blog.....

Le uniche immagini, per il momento, che mi sento di postare sono queste:




Quanti bambini e bambine sono rimaste e rimarranno orfani a causa di tutto ciò?
che desolazione!

Sento un grande senso di impotenza e, anche se il nostro tran-tran quotidiano continua, per forza deve continuare!...., non riesco proprio, per ora, a comunicarvi altro.

Vi abbraccio care.
Anna

6 commenti:

  1. maria di palermo21 marzo 2011 19:05

    era logico che con la tua bella sensibilità notassi tutto ciò , cara annina....un grande abbraccio ...è vero..tante bimbe non giocheranno piu con le bambole e siamo in guerra.....del resto è cosi..beh..prima che gheddafi mi bombardi ..ti abbraccio forte , forte,( se lui ci manda le sue bombe, noi gli manderemo le nostre lupare!!!!!!!!!!) ih ih , ciao tesoro...

    RispondiElimina
  2. Ciao a tutte,si Anna è un momento per l'umanita molto triste,ogni volta che vedo il telegiornale mi vengono i brividi,sento sempre notizie che non vorrei sentire,la terra stà soffrendo ,troppo dolore,noi povere anime,trovo tutto questo assurdo , le parole rimangono strette in gola,si ha solo voglia di pregare,speriamo che tornino presto tempi migliori, baci. Antonietta

    RispondiElimina
  3. Vero,questa è una parentesi fra le nostre bambole.
    Sento anche io un senso di impotenza, di tristezza, come se cambiassero i parametri del vivere quotidiano. In un attimo un numero sensibile di persone è stato spazzato via, e non solo! Nonostante le forze della natura, incontrollabili, infieriscano, l'uomo ci mette il carico con guerre su guerre!
    Non si può aggiungere altro!

    RispondiElimina
  4. Cara Anna,mi associo alla tua tristezza a quella delle altre amiche del blog.E'un periodo molto difficile che il mondo sta attraversando,oltretutto ho anche problemi in famiglia...Speriamo in tempi migliori...Saluti,Gemmarosa.

    RispondiElimina
  5. Vi abbraccio non conoscendovi care amiche, e mi unisco alle vostre preghiere, per un futuro migliore e per un presente dove il dolore di chi resta possa essere anche solo un poco alleviato.
    Paola

    RispondiElimina
  6. In effetti ultimamente ce ne sono troppe di calamità, come se la natura si rivoltasse a noi che la stiamo rovinando.
    Dentro di me sento però che l'uomo troverà una maniera per uscirne, speriamo che non sia troppo tardi. Immagino spesso che arrivi una persona
    eccezionale come Gesù, che ci porti parole di salvezza e ci aiuti a capire i nostri errori.
    Lo spero soprattutto per i nostri figli e chi dovrà rimanere qui.
    Ciao a tutte

    RispondiElimina

TRANSLATE