LA MODA DEI TACCHI

Oggi per la nostra rubrica STILE DI VITA E BON TON parliamo un po’ dei tacchi che da sempre hanno caratterizzato un certo stile nel vestire. 

Si dice che il tacco allunghi la figura femminile e dia risalto alle caviglie. Dai 12 cm in su direi che rendono piuttosto instabile l’andatura, che ne dite? Io personalmente preferisco scarpe molto comode e quindi niente tacchi vertiginosi…  

I tacchi hanno fatto  la loro comparsa addirittura all’epoca di Luigi XIV !

Il tacco rosso era simbolo di nobiltà

Questo tipo di calzatura veniva usato dall’aristocrazia e nobiltà dell’epoca.













 Ma restiamo agli anni più recenti: fra i tacchi alti i più conosciuti ci sono sicuramente i famigerati tacchi a spillo, che possono raggiungere  i 17 cm di altezza  (sic!!)
La loro apparizione nel panorama della moda mondiale risale agli anni cinquanta ed è di origine italiana. Infatti le prime scarpe con tacco a spillo sono state realizzate a Firenze da Salvatore Ferragamo; le abbiamo viste indossate da tante attrici famose:


le court shoe di Marilyn Monroe


In una delle numerose interviste rilasciate aveva detto: 

“non so chi abbia inventato le scarpe con i tacchi alti, ma tutti gli uomini gli devono molto” .














Guardate adesso cosa ha trovato Mary su un'Enciclopedia degli anni Sessanta ! 
Cara Mary nemmeno io immaginavo che ogni tacco avesse un nome ben preciso.  



TACCHI PRATICI:
Tacco Rellay
Tacco all'inglese
Tacco a turacciolo
Tacco a bottiglia
Tacco cubano













TACCHI ELEGANTI E DA SERA:

A spola
A piombo
Tacco Parigi
A spillo
A rocchetto
Luigi XIV
A piombo
Cubano











Altri tacchi importanti:






Stilista Christian Louboutin http://www.donnascarpe.org















Le intramontabili CHANEL
















E per divertirci un po' ecco una serie di tacchi che, se fate le brave, ve le regalo per Natale!!!!!


Questa con il tacco a banana deve essere una scarpa piuttosto scivolosa direi!!!!!

8 commenti:

  1. ciao anna, volevo ringraziarti per essere passata da me e per i tanti complimenti :-)
    a presto!

    RispondiElimina
  2. Uahu!!!grazie anche a te! Sto facendo un sacco di tuoi dolci..... ingrasserò di qualche chilo!
    Torna presto !
    Anna

    RispondiElimina
  3. maria di palermo23 giugno 2011 22:13

    divertentissimo questo articolo sui tacchi e brava anche a mariangela che ti dà un sacco di drtiie con la sua mitica" enciclopedia delle donne" che sarà vintage e che propone un modello di donna che non esiste piu ma è una miniera di notizie curiosissime! siete due geniiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  4. Ma che bello!!! Ogni volta che apro questo blog faccio un "giro" nella mia vita di bambina! Enciclopedia della Donna, era di mia sorella Barbara, io l'adoravo! Mi fa pensare anche alle Barbie, che belle scarpine avevano!
    Ciao Anna!!!
    Bacissimissimi!!!

    RispondiElimina
  5. Davvero carino questo post!!! Io preferisco la scarpa che assomiglia ad un gatto che si stira...ma solo in teoria, in pratica vado sul tacco zero. A presto, Angela

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutte care Maria, Dona e Angela!!!
    Sono contenta che il post vi piaccia...
    quando si dice il lavoro di gruppo eh!
    Sì Mariangela è una presenza molto importante nel blog, assieme a tutte voi, naturalmente!
    Vi abbraccio tutte!
    A presto
    Anna

    RispondiElimina
  7. Io che sono megalomane, da anni, vorrei un paio scarpe con i tacchi rossi (ma modello Luigi XIV , non in stile Loubutin)!

    RispondiElimina
  8. @Torino Style
    ah,ah,ah,..... anche a me non dispiacciono sti tacchi rossi... pensa come sarebbero belli in versione stivali, tacco grosso! Belli!!!!
    Ciao

    RispondiElimina

TRANSLATE