SFERRUZZAMENTI

Carissime,

oggi pubblico alcune foto che mi sono arrivate da Gemmarosa e Rita con i maglioncini fatti ai ferri che trovo veramente deliziosi, da copiare subito per chi ha qualche dimestichezza con il lavoro a maglia.....

Questi maglioncini stanno bene soprattutto con le gonnelline scozzesi ma anche con pantaloncini o altre gonnelline. Guardate questi tre fatti abilmente da Gemmarosa!!!
Ma sai che sei proprio brava Gemma?

I modellini di Gemmarosa




E questo cardigan fatto con cura dalla mamma di Rita, non è un amore?


Complimenti alle 'stiliste'......

Ma voi lo sapevate che lavorare a maglia è un ottimo anti-stress?

Guardate questo sito quando avete un attimo di tempo, io mi sono stupita da quel che si riesce a fare con dei morbidi gomitoli di lana.......



 E non dimenticate il sito CUORE DI MAGLIA se vi va di creare qualcosa di piccolo piccolo, per i bimbi prematuri!!!



Cardigan giallo di Rita



Buona serata!!!!!
Anna



15 commenti:

  1. Donatella da Roma17 febbraio 2011 11:04

    Apprezzo e ammiro molto anche chi sà lavorare a maglia,mia sorella maggiore confezionava molti corredini, io, da bambina correvo sempre in merceria con le commissioni!
    Son tutti graziosi questi golfini, ma il cardigan giallo è davvero molto, molto bello, "sferruzzato" con maestria!!!
    Un abbraccio a Gemmarosa, Rita e tutte!!!

    RispondiElimina
  2. Speriamo che questa volta riesca a commentare qualcosa,le maglie sono bellissime, io purtroppo non so sferruzare,solo uncinetto ,ammiro molto la creativita del lavoro a maglia,allora come và ,è molto che non mi,faccio sentire,spero di riprendere il mio giro che mi fa tanto bene,vi abbraccio tutte quante. Antonietta

    RispondiElimina
  3. Per Antonietta.

    Carissima come va? Ben tornata!!!!
    Come vedi il tuo commento e' arrivato forte e chiaro!
    Ricambio l'abbraccio e ..... a presto allora

    Anna

    RispondiElimina
  4. MARIA DI PALERMO18 febbraio 2011 00:11

    BRAVA GEMMAROSA , UNA PERLA.....UN GRANDE ABBRACCIO A VOI TUTTE CARE FATINE...

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutte voi per i graditi commenti sui miei maglioncini!La gonnellina invece é fatta a mano da una mia cara amica;i pantaloncini scozzesi,che ho conservato, erano di una bambola Furga della mia infanzia,ma non ricordo quale...Quelli neri corti erano di una Tilli,la bambola é andata persa,ma ho conservato i suoi abitini...Buona giornata,Gemmarosa.

    RispondiElimina
  6. Gemmarosa, sei bravissima! Vorrei sapermi destreggiare come te con i ferri x confezionare abitini alle Furga <3!
    A proposito, scusate se ne approfitto per chiedere questo: ho trovato una parte del modello "Derby", purtroppo solo gonna e stivaletti. Esiste una foto di questo completo indossato dalle 4S anche con la camicetta che mi manca? Vorrei provare a riprodurlo... Grazie
    Sara di Boscodellebambole

    RispondiElimina
  7. Ciao a tutte,mi piacciono molto le vostre magliette,così mi sono comprata....una macchina per fare le magliettine,adesso devo imparare ad usarla poi vedrete le mie SSSS con i loro golfini,un bacio a tutte. Antonietta

    RispondiElimina
  8. Interessante, Antonietta! Esiste una macchina per le magliette? Ma è grossa o piccola, è un telaio? Potresti darmi qualche informazioni al riguardo? Grazie
    Paola

    RispondiElimina
  9. Ciao Paola,no è una macchina da maglieria normale,l' ho comprata perchè posso confezionare bellissimi maglioni per tutta la famiglia,negli anni 70 erano in uso queste macchine hanno aiutato l'economia di molte persone,anche mia mamma ne aveva una,io ero una ragazzina,e mi ricordo,allora usavano i maxi vestiti ,e lei mi confezionò un bellissimo abito color viola malva...allora ero una sirena,poi l'ha data ad un rigatiere perchè era molto ingombrante io ne ho presa una più piccola ti farò sapere, ti saluto. Antonietta

    RispondiElimina
  10. Grazie Antonietta, sei gentilissima come sempre!
    Ciao
    Paola

    RispondiElimina
  11. matteini.marzia@alice.it26 febbraio 2011 15:17

    Che brave le nostre amiche che sferruzzano: mi piace molto il twin set celeste di Gemmarosa, così classico come si portava negli anni 60-70, io li adoro anche per me. Poi il cardigan giallo di Rita è stupendo, che punto hai usato? Sembra due ferri a diritto e due a rovescio? Fammi sapere.
    Anche a me piace lavorare a maglia , ho inviato la foto ad Anna del maglioncino da montagna che ho confezionato, così potete vederlo.
    Ciao a tutte a presto

    RispondiElimina
  12. Carissime, ciao a tutte e complimenti alle brave sferruzzatrici!
    Io sono diventata un po' pigra e non porto a termine i lavori che comincio perchè da vicino...beh, la vista è un po' calata, strano vero?
    Volevo condividere con voi, in questi momenti pieni di notizie tristi, l'emozione che mi ha dato vedere lo sceneggiato sulle sorelle Fontana.
    La mia nonna faceva la sarta e il suo buon gusto l'aveva trasmesso a mia madre che da giovane era una donna molto elegante, ho quindi assaporato e gustato questa fiction con grande piacere. Che talento, che anni di eleganza, e il momento del taglio del modello...il rumore delle forbici...
    Anna, non è un blog dove si può parlare di ricordi questo?
    Poi la storia personale di Micol Fontana, il suo grande dolore per la perdita della sua bambina, la forza di ricominciare quando sembra di non poter andare avanti...
    C'è una frase che ho ritagliato da una lettera ad un giornale che vi riporto perchè mi piace molto e mi è servita molto:

    "Per me l'autostima è una disciplina da osservare tutti i giorni. E' guardarsi allo specchio e trovare un motivo per piacersi, è truccarsi, vestirsi bene. E' amarsi per quello che si è, per il percorso che si è scelto. E' affrontare la vita come una guerriera pensando: anche oggi ce la farò."

    La scena finale dello sceneggiato, in cui Micol si trucca e si mette le sue perle per andare incontro alla sua nuova vita, mi ha fatto ricordare proprio questa frase.
    Un bacio a tutte,
    Paola

    RispondiElimina
  13. Amiche!!
    Bella e importante questa frase messa in risalto da Paola! AUTOSTIMA, piacersi, stimolate sempre alla ricerca del bello, materiale nella sua semplicità, spirituale in tutta la sua pienezza!
    Grazie Anna per aver creato e ideato questo blog, eccellente salotto virtuale per scambiare e condividere la nostra sensibilità femminile!!!
    Vi abbraccio!
    Donatella

    RispondiElimina
  14. Carissime anch'io sono stata incollata alla tele per seguire la fiction sulla meravigliosa vita delle sorelle Fontana e ne sono rimasta affascinata, come potete immaginare ! Dedichero' a Micol Fontana un post nella sezione Stile di vita e bon ton con il vostro aiuto naturalmente, mettendo anche le vostre riflessioni che ho letto proprio ora tra gli ultimi commenti arrivati e che spero arriveranno ancora. Lo sapevate che Micol conserva una collezione di bambole che la madre collezionava? Loro le vestivano con modelli di Alta Moda creati apposta per loro.... Ah le bambole.... La magia che suscitano nelle persone sensibili..... A presto care e grazie a tutte voi per i complimenti che mi fate sempre e che mi danno una marcia in piu' per gestire il nostro angolino!

    RispondiElimina
  15. Carissime, ciao a tutte e grazie per i complimenti! Cara Marzia il cardigan giallo è stato realizzato (da mia mamma, io sono un'incapace) con quattro ferri diritti e uno a legaccio. Ne ha appena terminato uno rosso con le treccine che invierò ada Anna quanto prima.
    Bravissima Gemmarosa! mi piacciono tantissimo i tuoi twin set.
    Anch'io ho amato molto la fiction sulle sorelle Fontana ed ho scoperto con sorpesa e piacere che sono nate nella mia stessa provincia. A me era piaciuto tantissmo anche "le stagioni del cuore", lo ricordate? abiti bellissimi, le costumiste italiane sono bravissime!!
    Purtroppo, non avendo a casa il computer, raramente posso lasciare commenti ma appena ho un attimo di tempo seguo il blog e vi leggo con molto piacere.
    Buona giornata a tutte!
    Rita

    RispondiElimina

TRANSLATE